La “ex Cava”, una buca in brughiera…

cava1 cava2 cava3
500.000 euro spesi per lasciare tutto al degrado e totalmente NON in sicurezza… Forse l’attuale amministrazione aspettava l’incidente od il morto per intervenire?
Noi renderemo quest’area una vera oasi, non un’ammasso di rocce e tronchi.
Verrà data in gestione alle associazioni che ne avranno cura e non la lasceranno al degrado e collaboreremo col Parco del Ticino per creare un’area di studio ed osservazione della flora e fauna dei nostri boschi. Il progetto non costerà molto, ma verrà dato alla città un altro pezzo di cultura naturalistica, dove anche le scuole potranno recarsi per gite tematiche e ed escursioni naturalistiche.